Intelligenza Artificiale, dal Giappone arriva la rivoluzione

Intelligenza Artificiale, dal Giappone arriva la rivoluzione

In questo articolo vogliamo informare tutti i nostri clienti di come la tecnologia stia cambiando velocemente, stare al passo è fondamentale per far si che le aziende riescano a cogliere le reali opportunità che il mercato offre oggi e che offrirà nel prossimo futuro.

Il passo dalla celebre serie televisiva Black Mirror alla realtà ormai è davvero breve, Google Home? Apple HomePod? Amazon Echo? Vi sembreranno tutti molto vecchi dinanzi al nuovo Hikari di Gatebox, speciale assistente vocale che ha i tratti di un personaggio dei fumetti, non solo un’assistente vocale, ma quasi una fidanzata virtuale che “vive” in una specie di bottiglia, un po’ come la Samantha di “Vita da strega”.

Andiamo a capire nel dettaglio di cosa si parla e come potrebbe cambiare la vita di milioni di persone.

Quello che potrebbe sembrare solo una trovata di marketing è in realtà un progetto innovativo e moderno, creato grazie agli ultimi sviluppi dell’intelligenza artificiale e pensato per le generazioni future. La particolarità è data dalle fattezze del personaggio che “abita” nell’apparecchio e che è in grado di reagire in maniera diversa e con più o meno sorpresa alle richieste delle utente. Questo rende le conversazioni con l’assistente meno formali, creando un rapporto amichevole fra l’interlocutore umano e quello robotico.

“La nuova versione di Gatebox non solo consentirà agli utenti di accedere alle competenze di base di Clova come il controllo del tempo e delle notizie, ma anche di combinare le tecnologie di conversazione per far sembrare Hikari il più vicino possibile a una persona reale – ha spiegato Line in un comunicato stampa per lanciare il prodotto – sarà proprio come avere una conversazione reale con un attore vero”.

È facile immaginare che Gatebox sia stato pensato per chi vive da solo e l’idea si unisce alla volontà di Line di rendere amichevoli personaggi dotati di intelligenza artificiale. Oltre alla sua utilità come compagnia, la prospettiva di un amico interattivo è sicuramente molto allettante per i tanti appassionati di tecnologia e sci-fi in tutto il mondo.

Migliorare al vita delle persone?

Soprattutto in Giappone, un terzo degli uomini giapponesi è destinato a rimanere single. Per i prossimi due decenni, non per mancanza di donne ma a causa del troppo lavoro, della poca vita mondana e del più comodo rifugiarsi in soluzioni di intelligenza artificiale.


Fonte: Digitalic.it