Le 7 Regole IopGroup per rendere il tuo ufficio Green

Le 7 Regole IopGroup per rendere il tuo ufficio Green

Ci trascorriamo la maggior parte del nostro tempo ed è uno dei luoghi in cui gli sprechi (di carta, inchiostro ed elettricità) sono all’ordine del giorno. Ma vivere in modo “green” anche in ufficio è possibile. Rendere il proprio ufficio greenpermette non solo di vivere in un ambiente all’insegna dell’ecologia e rispettoso della realtà che ci circonda, ma anche di lavorare in un contesto piacevole e benefico. Ciò è vero a maggior ragione per i professionisti che aprono il proprio ufficio o il proprio studio anche ai clienti: si tratta, in questo caso, di un vero e proprio biglietto da visita da mostrare alle altre persone. Che si tratti degli infissi, della stampante, del parquet o di qualunque altro complemento di arredo, gli interventi che possono essere messi in pratica in un’ottica green sono davvero tanti.

1. Pausa pranzo green

La pausa pranzo in ufficio diventa green se ci impegniamo a ridurre i rifiuti. Ad esempio possiamo decidere di portare il pranzo da casa scegliendo contenitori, posate e tovaglioli riutilizzabili per dire addio all’usa-e-getta .

2. Biglietti da visita ecologici

I biglietti da visita sono sempre presenti sulle scrivanie degli uffici ma come possiamo fare per renderlo più green? L’idea migliore è scegliere dei biglietti da visita stampati su carta riciclata (se ne trovano di buoni ed economici, diversi prodotti per ufficio attenti ad ambiente ed animali, magari utilizzando degli inchiostri di origine naturale e a basso impatto ambientale, come l’inchiostro di soia).

3. Piante in ufficio

Coltivare le piante in ufficio è un’ottima idea per depurare l’ariain modo naturale. Infatti alcune piante svolgono questo compito al meglio. Per l’ufficio scegliete piante come la melissa, il filodendro e lo spatifillo. Le piante in ufficio migliorano la qualità dell’aria e la salute, riducono lo stress e aiutano a lavorare meglio.

4. Limitare il consumo di energia

Non sprecare energiaè il re di ogni comportamento ecosostenibile. Spegnere la luce e la stampante quando non ce n’è bisogno, utilizzare macchinari efficienti, mettere lampadine a basso consumo, accendere l’aria condizionata solo quando fa veramente caldo, sono piccoli accorgimenti che fanno bene all’ambiente e anche alle casse dell’azienda.

5. Fare un uso consapevole della stampante

A prescindere da tutto, limitare l’utilizzo della carta è una pratica che tutti dovremmo adottare nella nostra vita. Farlo in ufficio poi è ancora più importante. Prima di stampare bisogna chiedersi sempre se è necessario farlo, se la risposta è no allora fermiamoci. Quando dobbiamo stampare per forza, allora ricordiamo questi accorgimenti:

•   Utilizzare carta riciclata;
•    Stampare fronte e retro;
•    Comprare toner e cartucce riciclati;
•    Ridurre i margini di stampa per utilizzare meno fogli.

6. Utilizza lo scanner per facilitare i flussi di lavoro digitali.

Trasformando i processi manuali dei documenti cartacei in efficienti processi digitali risparmierai carta, tempo e denaro e ridurrai inoltre il numero di errori.

7. Permuta il tuo vecchio dispositivo di stampa per acquistare una stampante nuova ad un prezzo ridotto.