Purificatori e Depuratori d’aria per Ufficio, quali sono le differenze?

Purificatori e Depuratori d’aria per Ufficio, quali sono le differenze?

Con la diffusione a livello globale del nuovo  Covid-19 molti si chiedono se i purificatori d’aria possono aiutare a combattere i virus.

Premettiamo che sulla base di quanto si sa oggi il nuovo Coronavirus non si trasmette attraverso l’aria ma con le goccioline emesse quando si parla o con colpi di tosse e starnuti che non permangono nell’aria per un tempo significativo.

Ma anche se rimanessero nell’aria, un purificatore d’aria può catturare il Coronavirus? In una certa misura, sì. Un purificatore d’aria dotato di un filtro HEPA (High Efficiency Particulate Air Filter) può catturare una porzione di particelle aerodisperse di dimensioni di virus

È importante però ricordare che nessun purificatore d’aria è in grado di proteggere completamente da un virus.

I filtri HEPA sono una trama complessa di minuscole fibre che portano una carica elettrostatica che attira le particelle di passaggio, più come un magnete che come una rete. Più stretto è il reticolo, maggiore è la probabilità di intrappolare particelle sempre più piccole. Tutto ciò è efficace nella misura in cui l’aria può essere convogliata attraverso una quantità adeguata di materiale filtrante senza la possibilità di aggirare il filtro.

I vantaggi nell’avere un purificatore d’aria sono molteplici, anche se quello più evidente è che aiuta a creare un ambiente più sterile e sano, oltre ad aiutare a respirare meglio.

Ci sono infatti milioni di particelle microscopiche che “galleggiano” nell’aria, e respirando, queste particelle entrano nei polmoni. Se si soffre d’asma o di allergie è possibile notare questi effetti collaterali in modo abbastanza semplice in quanto l’organismo reagisce quando sottoposto a queste condizioni.

Ci sono 4 principali sistemi per filtrare l’aria , con e senza filtro:

1- Filtro HEPA

La tecnologia probabilmente più utilizzata e che va per la maggiore.  Il Filtro HEPA è costituito da un vero e proprio filtro fisico dove vengono intrappolate le particelle inquinanti in modo che non possano fluttuare nell’aria nuovamente.

2- Ionizzatore (tecnologia a Ioni)

Un generatore di ioni non prevede l’utilizzo di alcun filtro e questa tecnologia è, insieme alla precedente, la più comune nei purificatori d’aria. Gli ioni generati attaccano le particelle nocive presenti nell’aria; in questo modo gli inquinanti diventano pesanti e non possono più fluttuare nell’aria, cadendo per terra.

3- Filtro Carbone Attivo

Spesso un problema che si incontra è quello di voler catturare gli odori, come ad esempio il fumo. Le precedenti tecnologie non riescono a svolgere questo compito ed ecco che il filtro Carbone Attivo raccoglie gli inquinanti che creano odore.

4- Tecnologia raggi UV (UltraVioletti)

La tecnologia finale utilizzata dai purificatori d’aria sono i raggi UV. Questa tecnologia attacca i batteri e virus che galleggiano nell’aria spezzandone la loro struttura molecolare e sterilizzando l’aria.

purificatori d'aria UdineIopgroup di Udine azienda leader nel Triveneto nell’office automation e comunicazione visiva dopo un accurata ricerca allo scopo di trovare i prodotti migliori sul mercato, ha scelto di proporre depuratori  in grado di purificare l’aria di una stanza in 10 minuti dall’accensione in ambienti da 20 a 40 m²

Come funzionano i sistemi ad emissione  di ozono?

Quando è indispensabile garantire una sanificazione e una disinfezione radicale di un ambiente, una semplice pulizia superficiale è insufficiente ed è consigliabile ricorrere all’efficacia straordinaria dell’ozono.

Batteri, spore, virus, fungine, muffe, germi, parassiti, non sono visibili a occhio nudo e insidiano normalmente gli ambienti in cui viviamo, permettendo agli  agenti patogeni di proliferare:  l’ozono ha la proprietà di agire nell’aria o nell’acquasterilizzando ed igienizzando a fondo senza ausilio di prodotti chimici, senza lasciare residui ed agendo in modo assolutamente ecologico.

Saturando di ozono un ambiente si  eliminano pericolosi infestanti come acari, pulci, zecche, pidocchi, tarme, scarafaggi, zanzare ecc. Inoltre, essendo più pesante dell’aria, penetra facilmente nelle cavità, nelle piccole tane e negli anfratti dove si annidano insetti e roditori rendendo l’ambiente a loro inospitale.

Generatore di ozono udineL’ozono non è immagazzinabile, non è trasportabile ed ha un ciclo di vita limitato. Per questo è necessario produrlo al momento, in quanto trascorso un breve periodo ritorna ossigeno, lasciando un piacevole e reale senso di pulizia nell’ambiente in cui si è agito.

I generatori d’ozono proposti da Iopgroup di Udine progettati e consigliati per uso professionale  si scelgono in base alla tipologia di utilizzo e allo spazio in cui devono operare.

Ogni dispositivo è dotato di timer analogico o digitale per una corretta impostazione della durata del trattamento di efficacia assoluta se correttamente eseguito. Nessuna manutenzione ordinaria, nessuna sostanza chimica utilizzata, personale non necessario durante il funzionamento, costo di produzione esiguo (pari alla minima energia elettrica impiegata).